Etichette

gennaio 15, 2010

Spesso non basta la buona volontà per orientarsi all’interno della comunicazione/informazione digitale, ci vuole organizzazione. Viviamo in una realtà permeata di notizie e stimoli e abbiamo bisogno di coordinate per scongiurare il rischio di sovraccarico informativo che genera disorientamento, disagio e anche senso di impotenza nei confronti delle notizie/informazioni. La complessità non è di per sé un fattore negativo nella comunicazione, non va associato all’idea di rumore di fondo o di ostacolo che si frappone tra emittente e ricevente. La complessità indica che qualcosa di nuovo sta crescendo, che una certa realtà si sta ampliando e non servono semplificazioni. Serve una nuova mentalità, preparata alla sfida e alla messa in discussione di tutto ciò che conosciamo, per costruire qualcosa di nuovo, partendo da noi stessi, finendo, si spera, con l’intera società.

Fino a qualche anno fa la barra dei Preferiti del nostro computer era la guida che scandiva le nostre abitudini nella rete. Oggi non basta più. In qualche modo siamo diventati una parte molto più attiva nella costruzione della nostra conoscenza. Non contenitori da riempire da parte di scuola, giornali e tv, ma soggetti consapevoli che cercano ciò di cui hanno bisogno e che si creano il proprio percorso di crescita in base ai propri desideri e alle proprie esigenze. Nemmeno il mondo rinchiuso dentro al nostro computer basta più. C’è bisogno di incontrarsi, di confrontarsi, di unirsi e di sapere che non siamo soli con i nostri pensieri. Ed è così che scopriamo i social network. Il problema magari è che spesso non li scopriamo in tempo, in modo corretto o in quelle che sono le specificità di questi strumenti così da ricavarne molto meno di quello che potremmo imparare se nel nostro paese ci fosse un’educazione ai media o una cultura digitale diffusa nella formazione dell’individuo.

Delicious è uno strumento estremamente utile, per ordinare le nostre informazioni e la nostra mente che tende a perdersi non appena le si lascia più libertà del dovuto! Non che le associazioni di idee non siano profondamente stimolanti, ma credo che sia altrettanto soddisfacente potersi guardare indietro e riflettere su dove siamo partiti. Delicious è innanzi tutto uno strumento di social bookmarking, ma la sua utilità non sta tanto nell’organizzare i nostri Preferiti, ma nel farlo in modo semantico, aggregante e folksonomico (attraverso parole chiave scelte liberamente). Ci consente inoltre di condividere li nostri link con gli altri, così da creare una inedita classificazione della conoscenza lontana dal classico metodo gerarchico dei concetti e più vicina all’idea di affidabilità, attendibilità e fiducia negli altri. L’algoritmo contro l’essere umano. Il social bookmarking introduce il concetto di etichette (tag) classificate semanticamente e create da esseri umani che comprendono il significato del sito catalogato, l’opposto di quanto avviene per i motori di ricerca tradizionali.

Le etichette sono importanti. Anche nella vita di tutti i giorni ce ne serviamo per orientarci, per semplificare la nostra comprensione delle cose, per dare una risposta a quel bisogno innato di dare un nome a tutto e di riempire i nostri vuoti di conoscenza. Quelle più antipatiche sono quelle sole, isolate, marchiate a fuoco, come fossero verità assolute. Difficile staccarle, come fossero appiccicate con una super colla, specie quando si attaccano alla pelle delle persone. Eppure le etichette ci servono anche per le persone, per sapere come dobbiamo comportarci quando non le conosciamo così bene. Ormai ci viene più naturale essere diffidenti nei confronti della maggior parte della gente, ma per non diventare anche crudeli ci dovremmo impegnare a non appiccicare il primo pensiero che ci viene in mente quando entriamo in contatto con qualcuno. Dovremmo impegnarci a cercare almeno 10 etichette, per cominciare con il piede giusto, ed aggiungerle altre man mano che la conoscenza si approfondisce.

D’altronde questo è il segreto di delicious come dei blog: più sono i tag più sono le possibilità di trovare quello che cerchiamo!

Giada

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: