Le cose che amo…

febbraio 10, 2008

giada 

Ecco alcune delle cose che in questi 25 anni ho capito che per me sono importanti….ne mancano tante lo so e non sono necessariamente in ordine di importanza:

  • Dormire, da sola o con qualcuno che mi abbraccia possibilmente.
  • Fare l’amore.
  • Sognare, passare da un sogno ad un altro, riuscire a controllare i sogni, interpretarli quando mi sveglio.
  • Il mare, prendere il sole dove non c’è nessuno, guardare i pesci con la maschera, l’acqua azzurra e trasparente della Corsica, fare il bagno senza costume, tuffarmi quando non vedo gli scogli sotto, addormentarmi sulla sabbia…tutto
  • La doccia calda, quasi bollente, prima di andare a dormire, che toglie il freddo dalle ossa, da sola o con qualcuno, quando non svengo! (nell’eventualità che sia con qualcuno abbassare di qualche grado la temperatura!!)
  • Fare colazione a letto, cappuccino e sfogliatina alle mele, o anche pasta di Giorgio, sennò caffèlatte tremila marmellate e miele.
  • Andare al cinema, essere totalmente immersi nel film, non ci sono parole.
  • Far vedere i film a qualcuno, segno inequivocabile che gli voglio bene e se la persona si fida vuol dire che un po’ di bene me ne vuole anche a me.
  • I pinoli, l’odore, la resina che si appiccica alle dita che diventano nere, e mangiarli in qualunque tipo di piatto, tanti, tantissimi, non sono mai abbastanza.
  • Il gelato al pistacchio.
  • I fichi.
  • I film di Jean Pierre Junet e Michel Gondry, il favoloso mondo di Amelie, una lunga domenica di passioni, delicatessen, se mi lasci ti cancello, l’arte del sogno (pessime traduzioni dei titoli).
  • Commuovermi per cose stupide, piccoli regali, la gioia di qualcuno, una cosa bella che non mi aspettavo, un film, una canzone ascoltata in un momento particolare.
  • Il bagno alle terme di notte, quando c’è poca gente e un leggero freddino fuori.
  • L’insalata con tutto dentro, pomodori, carote, sedano, finocchio, cetriolo, mais, carciofo, mozzarella.
  • La pasta con il pesce, i pomodorini, uvetta e pinoli al ristorante dell’isola del Giglio.
  • Le lettere, da scrivere e da leggere.
  • Le foto.
  • I diari.
  • Scrivere.
  • I dischi di quando ero piccola.
  • Il bagno al mare di sera, quando il sole sta tramontando verso le 8- 9 di sera.
  • I cuccioli, animali e umani.
  • Avere amici che mi fanno uscire quando sono triste, tutte le volte che dico “sto bene, voglio solo restare sola”.
  • Le cene, solo ed esclusivamente con gli amici.
  • Quando mi comincia a passare il mal di testa, come in questo momento, la sensazione di un piccolo stordimento, la testa che diventa leggera leggera.
  • Stare con il sedere davanti al caminetto, con serio rischio di bruciarsi ma non importa. Le varianti sono davanti al riscaldamento, ad una stufa, o al climatizzatore che butta aria calda (come si chiama?!).
  • I goonies e Navigator, La storia infinita, la mia infanzia.
  • Il campeggio, l’odore dell’erba e degli alberi quando piove, stare a chiaccherare prima di dormire, il cielo che vedi quando sei in campeggio, e la colazione la mattina, l’odore del caffè sul fornellino, gli occhi stropicciati dal sonno e dalla troppa luce, la voglia matta di andare al mare…
  • I tramonti, non c’è niente da fare sono i colori più belli che si possano vedere meglio se sul mare, ma credo che la maremma abbia i tramonti più belli del mondo!
  • I regali, fatti e ricevuti, non tutti, quelli che significano qualcosa, o dati in un momento speciale, il libretto di klimt, il quadro di Charlie Chaplin, il libro del favoloso mondo di Amelié, un cd, un libro con una frase speciale, anche una cosa scritta su un blog…
  • I libri di Kundera.
  • La capanna, con mio nonno, i gattini nella vecchia botte del vino, l’altalena, le ciliege.
  • Cantare durante i viaggi in macchina.
  • Il modo in cui ti guarda chi ti vuole bene, senza parlare.
  • Le gite fuori porta e le scampagnate.
  • Le isole, il profumo che hanno, il vento che non ti fa sudare nemmeno quando cammini 10 chilometri per trovare una caletta meravigliosa, l’idea che sia tutto lì quello che ti serve per vivere.
  • I baci sulla schiena, mmm…
  • I massaggi.
  • Quando qualcuno prende le mie parti.
  • Avere ragione!
  • La lettera di mia mamma il giorno della tesi.
  • Quando un libro mi fa piangere.
  • Incazzarmi per quello in cui credo.
  • Gli spettacoli di Marco Paolini, solo lui riesce a rendere il vero significato del racconto così come lo sentivamo da bambini, parlando però di cose da adulti, che ci riguardano, che scopriamo con stupore quanto ci interessano. 
  • Sapere, la verità.
  • Ally Mcbeal.
  • Le coincidenze.
  • Capire.

….

Giada 

 

 

 

Annunci

14 Risposte to “Le cose che amo…”

  1. MEL!!! said

    uuuuu!!la storia infinita!!!si si si si!!!!

    ..aggiungerei anche Massimo Lucchesi, i cinghialetti, e fare il bagno nei dollari come paperon de paperoni..

    .. 😉 ..

    Baci

  2. giadinskj said

    Se però non hai mai visto Navigator bisogna che ti faccia vedere anche quello, altro che Alien vs Predator!!! Poi io ho considerato le cose di cui ho fatto esperienza in prima persona e il bagno nei dollari, tra tutti i bagni che adoro, mi manca. Appena metti da parte il tuo primo milione (visto quanto lavori ci dovresti arrivare presto!!) vengo a fare il bagno da te!!!

    Baci
    Giada

  3. MEL!!! said

    no,navigator mai..però guarda ke io te lo ridico..il primo predator è una bomba!!!!..certo appena avrò il mio primo milione ti invito..però SI CHIAAAAAAA!!!!

    ih ih ih..:D 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀

    CAPITALISTIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. simone said

    ….sono tutte cose talmente dolci e semplici… quest’elenco mi sembra una poesia, una canzone o anche un disegno fatto con quei pastelli a cera che ti lasciano il loro odore sulle dita…. leggi e ti vengono in mente tante cose che ti fanno pensare e magari riflettere sulla felicià… alcune appartengono al passato, altre al presente e altre ancora speri di viverle in un futuro non troppo lontano!!!… mi ha fatto pensare al “Re infelice” e alla sua leggenda…. ad una volpe che parla con un principe…
    ….una cosa che a me piace molto è l’odore dell’asfalto bagnato dalla pioggia….

    ciao giada

  5. giadinskj said

    credo di essere molto serena in questo periodo, per questo ho potuto fare il mio elenco, che comunque è una cosa che penso mi sarà anche utile in qualche modo. Ho cercato di metterci le cose più semplici e quotidiane possibili, per ricordarmi che si può essere felici anche con poco! Ma poesia…insomma, forse è un po’ troppo!!!

    Ciao
    Giada

  6. simone said

    ……dici che ho esagerato?…. può essere… oppure abbiamo due idee differenti di poesia!!!…

    ciao

  7. buttero said

    che belle, in parecchie mi ci ritrovo anch io no? il film vale anche se e’ uno si addormenta? ciao ciao
    P.S.la storia infinita e’ la estoria interminable e supercar e’ el coche fantastico

  8. giadinskj said

    si in parecchie ci sei anche te infatti e soprattutto sei in ciò che mi ha fatto accorgere che queste cose sono bellissime e importanti.
    Grazie

    Giada

  9. i7auri2io said

    se esiste il club “amici del gelato al pistakkio” presto scriverò loro dicendo: ma ke avrà di così buono0o0??
    ***
    se dici ke t piacciono i baci sulla skiena, beh allora non hai mai provato la cera! Non provare la cera direttamente sulla skiena xké cavolo se fa male. Kiedi al fortunato ke t aiuta di prendere un piattino e di farci colare la cera, prima ke si solidifiki ci deve pucciare i polpastrelli delle dita e poi premere lungo la tua colonna vertebrale.Risultati garantiti, con la pianta del piede toccherai la nuca!
    ***
    anke a me piacciono le lettere,scriverle e riceverle(anzi…i74l2i_666@hotmail.it)
    e cmq se posso, t consiglio:
    VAN GOGH-Lettere a Theo-Guanda
    è il mio preferito

  10. giadinskj said

    il gelato al pistacchio è sempre il più buono ed è l’unico modo per capire se una gelateria merita davvero.

    bhè il procedimento con la cera calda mi sembra un po’ complicato e un tantino rischio ustione se qualcuno è poco poco imbranato. Appena trovo un partner tipo micheal douglas in basic instint, ci provo!!!!

  11. i7auri2io said

    con la cera ke fonde a 45 gradi dubito fortemente ke si corre il riskio ustioni.. è + probabile ke devi cambiare le lenzuola l indomani, qello sì!
    😉 cmq ho capito ke hai voluto dire

    ps mmmm io sapevo ke era il cioccolato il gusto rivelatore

  12. giadinskj said

    ma il pistacchio è più rilevatore ancora perchè tutti si concentrano sul cioccolato!!!!

  13. giadinskj said

    BELLISSIMOOOOOOOOO!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: