Bastonati e condannati, c’è qualcosa che non torna…

gennaio 30, 2008

bandiera pace

Il 13 maggio del 1999 mentre nei Balcani c’è  la guerra e l’Italia bombarda la Serbia,  a Firenze c’è uno sciopero dei sindacati di base. Arrivati davanti all’ambasciata americana i manifestanti vengono caricati dalle forze dell’ordine, che nei pressi di questo edificio sono sempre particolarmente ligie al dovere e suscettibili. Morale della favola chi era lì per esprimere la sua contrarietà alla guerra non solo viene bastonato, ma a 9 anni di distanza viene pure condannato a 7 anni di carcere per resistenza a pubblico ufficiale, perchè doveva prendersi le manganellate zitto e buono.

Sono stanca del modo in cui la realtà viene sempre stravolta, a partire ancora una volta dai giornali che chiamano chi si oppone alla guerra NO GLOBAL e non PACIFISTA, come se fosse una posizione estremista e negativa per non dire terroristica l’opporsi alla guerra. Mi sembra che a volte si confonda l’idea del bene e del male, al di là di quelli che sono i comportamenti individuali. Da quando sono nata mi hanno sempre insegnato che la guerra è male. Ora non so se è stato fatto revisionismo storico anche su questo, ma fino a che andavo a scuola io si diceva che bisogna aiutare chi è meno fortunato di noi, che si deve fare qualcosa per i bambini che muoiono di fame, che bisogna essere tolleranti, che siamo tutti uguali, che bisogna trattare bene la terra, non gettare le carte in terra, non sprecare l’acqua… Chi oggi dice queste cose per l’opinione comune (manipolata dai media malati) è un ANARCO-INSURREZIONALISTA. Penso che se qualche giornalista andasse ad intervistare un qualunque bambino di seconda elementare scoprirebbe che le scuole elementari italiane sono piene di SOVVERSIVI!!!!

Poi non riesco a capire, ormai è chiaro che ci sono alcune schegge impazzite tra le forze dell’ordine che pensano di essere le camice nere e ci godono a picchiare a sangue chi non si può difendere. Genova l’abbiamo vista tutti. Ci sono centinaia di ore di filmati in cui la celere massacra indiscriminatamente giovani, meno giovani, donne, uomini, un ragazzino di 16 anni, medici, giornalisti (e un po’ gli stava bene!), cattolici, ecc… nei cortei ma anche a sedere, completamente inoffensivi. Poi ci sono tipo 10 minuti di black block che spaccano una vetrina, una macchina, tirano qualche sasso alla polizia e suonano un tamburello sventolando bandiere nere. E per i media italiani è parcondicio mettere le due cose sullo stesso piano! I 10 minuti di violenza di 15 “manifestanti” e le ORE e giorni (se si considera pure la macelleria messicana Diaz e Bolzaneto) di violenza delle forze dell’ordine, tutte insieme!!! Hanno ammazzato un ragazzo di 21 anni. Ammazzano nelle carceri, per la strada, alle piazzole di sosta dell’autogrill sparando tipo far west da 15 metri di distanza con il rischio di colpire chiunque.

E nonostante questo i cattivi sono sempre quelli che si battono per la pace, per far rispettare i diritti di tutti, per opporre resistenza al fascismo, per salvare il pianeta, per salvare gli animali, senza che mai questo venga messo in dubbio. Senza che si dica che se queste persone rischiano le botte o il carcere, non lo fanno perchè qualcuno li paga, non lo fanno per se stessi, non lo fanno perchè si divertono a “fare casino”, come qualche qualunquista continua a pensare, ma perchè credono che sia un dovere impegnarsi per cambiare le cose, perchè credono in quello che fanno. Ma nessuno li sta ad ascoltare, perchè sono solo confusi casinisti o forse si ha paura di quello che vogliono dire perchè ci fa fatica pensare con la nostra testa e perchè potrebbero avere ragione. E’ molto strano tutto questo. Io nel 1999 non ero ancora a Firenze non lo so cosa è successo, ma so che 7 anni di carcere a 13 persone che manifestano per la pace mi sembra una sentenza vergognosa. Però si grida allo scandalo solo quando gli interessati sono i potenti. A Cuffaro hanno dato solo 5 anni per favoreggiamento!!!!!!!!!! E ci credo che ha festeggiato con i cannoli!!!! Gli dovevano dare l’ergastolo con il 41 bis solo per aver detto a suo tempo che Giovanni Falcone era un giudice corrotto che stava rovinando la Sicilia infangando la classe dirigente democristiana! Questa è l’Italia. Bisognerebbe che ogni giorno dell’anno fosse una giornata della memoria per qualcosa, perchè noi ci scordiamo tutto, sempre troppo presto.

Giada

Annunci

2 Risposte to “Bastonati e condannati, c’è qualcosa che non torna…”

  1. buttero said

    Grande hai azzeccato la situazione anche se hai scoperto l ovvieta’ ma non per diminuire il tuo discorso,anzi, ma perchè ormai riescono a farci credere delle cose incredibili riescono a ribaltare le situazioni in maniera quasi grottesca.Credo che la legge non sia mai stata uguale per tutti ma cisono dei periodi in cui questa differenza aumenta e credo che il nostro sia uno di quelli.
    Tanzi ha truffato mezza italia e rubato i risparmi di una vita (un padrone e una banca rubano sempre) a dei coglioni che investivano in alta finanza(male troppo non gli sta) e gli hanno dato un po di domiciliari in megaville, un povero zingaro o immigrato se fa una rapina lo sbattono dentro e buttan o via la chiave.
    bacioni

  2. giadinskj said

    Credo che dipenda dal fatto che non siamo abituati ad avere uno sguardo critico sulle cose. Ci sciroppiamo tutto quello che ci viene detto, senza nemmeno troppo interesse, e non siamo in grado di fare confronti o banali 2+2. Te non rientri certo in questa categoria però! E ancora non ho capito perchè uno zingaro rimarrà sempre più sul cazzo di Tanzi, magari anche al disgraziato a cui ha fottuto tutti i fondi pensione! Che ci sia una giustizia divina?!
    Bacioni buttero, punkabbestia, pure mezzo zingaro ora!
    GIada

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: