MORATORIA CONTRO LA MASTURBAZIONE

gennaio 10, 2008

L’aborto è un omicidio, l’embrione ha gli stessi (forse anche più) diritti della donna perchè scienziati cattolici ultra all’avanguardia dotati di strumenti sensibilissimi e supertecnologici hanno assicurato che in esso è già presente la vita umana a tutti gli effetti. Ma io andrei anche oltre, già che ci siamo, tanto per anticipare la prossima cazz…iniziativa del penitente di turno a cui non basta più nemmeno il ritorno in voga del cilicio, perchè il masochismo dà sempre un godimento maggiore se accompagnato da un sano sadismo. Quanto passerà prima che qualche devoto nel pieno compimento dell’atto impuro e peccaminoso per eccellenza, si accorga che quel liquido del demonio da lui inspiegabilmente fuoriuscito nel momento del massimo e COLPEVOLE  piacere, contiene, ahimé, la vita e che se suo padre quel giorno di tanti anni fa avesse avuto a disposizione internet e you porn lui stesso sarebbe sicuramente finito su una scrivania, o su un fazzoletto di carta, o dentro un cesso, o dio solo sa dove, senza avere la possibilità di venire mai al mondo?!?!?! Anche se noi tutti rimpiangiamo che questo non sia avvenuto, questa è un’ingiustizia che nessuno nel 2008 può più sopportare. Ed è per questo che al più presto, prima al mondo e orgogliosa della sua lungimiranza, l’Italia presenterà all’ONU la Moratoria contro la Masturbazione, che secondo il nostro paese e il Vaticano è un problema di gran lunga più grave ed urgente della pena di morte e della salvagurdia del pianeta.Quel fior fior di medici e ricercatori cattolici, che si rifiutano di fare il proprio dovere e non prescrivono la pillola del giorno dopo, che si inventano testi sulla pericolosità della pillola abortiva RU486, che costringono le donne a sopportare la legge 40 per la procreazione assistita dannosa per la salute delle donne (perchè non vanno bene né le donne che vogliono avere figli né quelle che non li vogliono e viene da chiedersi perchè questo accanimento contro il genere femminile), pendono dalle labbra del papa che probabilmente ritengono un uomo di scienza molto più affidabile di stupidi manuali di medicina, biologia, fisica ecc…Bagnasco dice che la legge 194 sull’aborto va “aggiornata”, si perchè la chiesa, come è noto a tutti, è sempre una precorritrice dei tempi. Quell’insieme di menti progressiste e illuminate ha capito che Galileo Galilei aveva ragione il 31 ottobre 1992. Un bambino all’età di 10 anni è già in grado di capire come la terra giri intorno al sole, alla chiesa ci sono voluti circa 359 anni! E noi vogliamo fidarci di questi uomini di scienza e affidare a loro la nostra salute fisica? Per non parlare di quando esortano i popoli dell’Africa afflitti dalla piaga dell’AIDS a non usare il preservativo. La chiesa dovrebbe aiutare le persone a vivere meglio e non complicare o rovinare per sempre le loro vite.Il 12 Febbraio 1975 l’Espresso in accordo con la Lega 13 Maggio, cominciò la raccolta firme per chiedere l’abrogazione degli articoli del codice penale italiano che punivano i delitti contro l’integrità e la santità della stirpe. Dalle pagine del famoso settimanale Livio Zanetti motiva l’iniziativa con spiegazioni che fino a 20 giorni fa ci potevano sembrare banali e scontate:

  • La legge è incostituzionale, concepita e imposta dai legislatori di Mussolini in appoggio ad uno stato razzista
  • L’aborto è una scelta drammatica, ma è necessario che sia libera perchè le donne italiane hanno il diritto di scegliere secondo coscienza e senza imposizioni il proprio destino e quello dei loro figli, affinché si crei una società in cui le nascite siano veramente felici, i bambini veramente desiderati e le donne pienamente responsabili.

Giada

Annunci

2 Risposte to “MORATORIA CONTRO LA MASTURBAZIONE”

  1. Matteo said

    Sono daccordissimo con te, perchè una donna che vuole un figlio sano dovrebbe poter accettare un figlio con la sindrome di down e condizionare la sua vita in base a questo evento?
    Perchè una donna che sta per avere un figlio con l’anemia dovrebbe accettare questa condizione invece di farne un altro?
    Perchè una donna che sta per avere un figlio moro non puo’ decidere di rifiutarlo perchè lo voleva biondo?

    Ma piantiamola.

    Il connubio fra la fallibilità umana e la paura che l’impegno crea sta dando forma a un problema sociale non indifferente.
    Un parallelo che amo fare è con le condizioni femminili nell’urss del dopoguerra della prima guerra mondiale. L’unione sovietica è stata una dei primi paesi europei a guardare la donna come equivalente dell’uomo, e se conoscessi la storia cara mia, sapresti che le donne stesse per i problemi sociali che ne sono derivati, hanno chiesto al governo di fare un passo indietro.

  2. giadinskj said

    caro Matteo,
    mi dispiace davvero che tu non capisca e che non abbia quella capacità, chiamata empatia, di mettersi nei panni degli altri senza giudicare. Hai semplificato e banalizzato la sofferenza di molte donne e famiglie che si trovano a vivere situazioni difficili e dolorose. Il problema riguarda il dolore condannare una vita a quella sofferenza fisica per cui non esiste cura o sollievo. L’anemia mediterranea non si cura mangiando una bistecca al sangue come pensi te e non vedo il motivo per cui non si possa fare un esame che ti mette a conoscenza delle condizioni di salute di tuo figlio. I cattolici o tutti quelli che pensano che sia peccato non sono obbligati a farlo, nessuno praticherà aborti con la forza a chi vuole i suoi figli, ma non capisco perchè negare la libertà di scelta a chi non è credente. Se pensi che una cosa sia sbagliata non la fai, non impedisci a tutti gli altri di farla imponendo il tuo pensiero. Non penso che tutte le donne con figli malati avrebbero dovuto abortire, anzi ammiro dal più profondo del cuore tutte queste donne piene d’amore. Ma esistono persone più fragili o semplicemente persone con storie diverse che noi non possiamo capire nè giudicare e vanno garantiti anche i loro diritti e rispettate le loro scelte che nessuno ci obbliga a seguire.

    Non è una questione di volere un figlio perfetto o biondo con gli occhi azzurri (anche perchè l’idea dell’eugenetica è stato un pallino di vuoi uomini) e mi sembra veramente sciocco dover scendere a questo livello di qualunquismo. Nessuno deve impedire ad una persona di fare le sue scelte, specie se queste scelte riguardano il suo corpo e la sua salute mentale e fisica.

    A me piace fare il paragone con la condizione femminile nel resto d’Europa proprio per quanto riguarda la procreazione assistita e l’aborto. Uomini e donne sono diversi come ogni individuo è diverso dal suo simile, ma vanno rispettati i diritti di tutti e magari non ti farebbe male aggiornarti perchè dal dopoguerra della prima guerra mondiale sono passati una novantina di anni, non mi sembra proprio il paragone più calzante nel 2010!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: