Multisala, anti-cinema!

dicembre 28, 2007

images2.jpegIl cinema non è un posto con enormi sale d’aspetto dove ad ogni angolo cercano di venderti stupidi gadget, dove le locandine sono grandi quanto un foglio di carta, dove puoi scegliere tra 15 misure di pop corn, dove le poltrone sono numerate e dove non puoi metterti a sedere dove ti pare perchè un’inutile signorina controlla che tu ti metta al tuo posto. Che tristezza il multisala! Sale inversamente proporzionali alla bellezza del film: più è stupido, più la sala sarà grande e, non si sa come, affollata; mezzora di pubblicità prima dell’inizio del film, vietata per sempre la possibilità di rivedere l’inizio del film se arrivi 5 minuti dopo e comunque la scelta artistica è sempre pessima. E poi com’è possibile che ci sia sempre la fila e che rischi di non poter vedere il film perchè i posti finiscono?! Ma perchè questo non è mai successo prima e non succede in nessun cinema se non al multisala?Volevo portare mia mamma al cinema, una delle uniche sere che non lavorava, film del cavolo ovviamente, perchè non c’era scelta e ci dicono che avremmo dovuto prenotare… Prenotare per cosa? Per andare a vedere Roberto Bolle alla scala di Milano, per uno spettacolo di Dario Fo, per un concerto dei Pink Floyd? No, per vedere il film di merda di Leonardo Pieraccioni. Perchè le persone non riescono a dare il giusto peso alle cose? Anche volendo non si poteva vedere niente di meglio in nessuna delle 7 sale tra: Natale in crociera, Mia moglie è bellissima, Bee movie, La bussola d’oro, Il mistero delle pagine perdute. E dov’è La promessa dell’assassino di Cronemberg, Leoni per agnelli, L’assassino di Jasse James, Irina Palm o anche L’amore ai tempi del colera? Da sottolineare anche il fatto che a Grosseto non c’è nessun altro cinema. Hanno tutti chiuso non appena ha aperto il multisala, non perchè siano andati falliti, ma perchè hanno pensato che ci sarebbero andati. Bastardi! C’ho passato l’infanzia e l’adolescenza in quei cinema, potevano aspettare e vedere come andavano le cose.Non mi sarei innamorata del cinema da piccola se ci fosse stato il multisala. Si poteva fare su e giù dieci volte prima di scegliere tra platea e galleria. C’è stato il periodo in cui vedere tutto dall’alto dava la sensazione di onnipotenza come quando ho visto Robin Hood, o quello in cui era bello mettersi nelle prime file per potere vedere il più vicino possibile Leonardo di Caprio in Romeo + Giulietta o La stanza di Marvin. Si poteva andare al cinema alle 6 di pomeriggio a vedere Giovani streghe perchè ci si annoiava a passeggiare in centro, oppure diventava un buon motivo per vedere Nirvana il fatto di essermi messa delle scarpe col tacco che mi facevano male…Aveva senso vedere anche film che non erano propriamente capolavori perchè era bello andare al cinema, non come ora che ti innervosisci da quando entri e esci che sembra che faccia tutto schifo. Oppure fa tutto schifo davvero e la maggior parte dei film non ti lascia quello che ti lasciava prima. Oppure ora il cinema costa davvero troppo e ci si aspetta qualcosa di meglio, almeno che ti regalino l’album di figurine quando esci come succedeva quando andavi a vedere La sirenetta o La bella e la bestia! Alcuni cinema ancora belli ci sono però, quelli che sei sicuro che quando danno un film è bello per forza! Speriamo che le persone idiote non li facciano morire.

Giada

Annunci

2 Risposte to “Multisala, anti-cinema!”

  1. Gaia said

    Ma quanti bei film citati…ma ne manca 1.
    ho caro il ricordo del nostro record, mia cara “giovane strega”, 7 volte al cinema Moderno per vedere il TITANIC.
    Le ultime 2 volte furono gratis, perchè restammo nell’occhi dell’anziano bigliettaio, che riconobbe le solite due ragazzine strette per mano, all’entrata sprizzanti di gioia e all’uscita spezzate dai singhiozzi!
    Se il Moderno fosse stato un cinema multisala avremmo vissuto le stesse emozioni, ma le avremmo pagate tutte le volte! perchè la bellezza del ricordo di aver visto il TITANIC 7 volte al cinema consiste nella semplice umanità di quel vecchietto, senza profitto forzato.
    Gaia

  2. giadinskj said

    Sai che mi ero dimentica che il vecchino ci fece entrare gratis risparmiandoci l’idea malsana di farci chiudere dentro al cinema?! 7 volte so tante però, ma come abbiamo fatto? Tra una cena cinese e l’altra forse, visto che era il periodo anche di quello, con il tuo mitico motorino fino al ristorante in barbanella, con un freddo cane…Era il periodo pure delle bamboline voodoo, mi sembra, ma non mettiamo troppi ricordi insieme sennò mi gira la testa!
    Giada

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: