Quando so le cose sto meglio?!

dicembre 12, 2007

No, non mi sento meglio per niente. Anzi mi incazzo. Ma forse questo è positivo, perché vuol dire che non sono superficiale come tanti ragazzi della mia età. Trovo che essere superficiali per dei ragazzi di ventanni (o venticinque o trenta) sia una cosa inaccettabile. Dopo i trenta/trentacinque ci possono essere buoni motivi: si hanno più preoccupazioni, più cose a cui pensare, trovare un lavoro vero, sistemarsi, fare un mutuo per comprare la casa.. .si cambia insomma. Ma noi a cosa dobbiamo pensare, che siamo spesso ancora studenti mantenuti da babbo e mamma? Come si fa a non essere utopisti ora, a non pensare che tutte le cose dovrebbero essere più giuste e a non incazzarsi quando non lo sono?

A volte vengo a sapere delle cose allucinanti, di sopraffazione nei confronti di chi non può difendersi, di abuso di potere, di umiliazioni varie fisiche e morali, arresti fatti solo per intimidire, omicidi passati come morti naturali o accidentali e mi chiedo come fanno le persone a continuare a pensare solo ai fatti loro o a commentare solo “è sempre il solito schifo“?.  Oppure come si fa a continuare a mangiare quegli stupidi panini del McDonald, a comprare le cose della Nestlè o della Nike dopo tutto quello che orami si sa, si deve sapere?

Io vorrei diventare giornalista, ma i giornalisti mi fanno schifo la maggior parte delle volte. Con il loro stupido mito dell’obiettività, il terrore di essere di parte e di infastidire qualcuno, il leccare il culo in continuazione per poi scrivere pezzi sulla tranvia, sulle bollette che aumentano e gli autobus che non passano in orario. La loro stupida fretta che porta ad approssimazioni e calunnie, al giustizialismo, al razzismo, al panico generale. E a volte vorrei sapere se sono davvero così idioti o se sono totalmente asserviti al potere, che forse avrebbe maggiore senso.

Io vorrei chiedere a quelli che studiano Scienze della Comunicazione come me se veramente vogliono diventare questo tipo di persone e perché. Perché sicuramente non vorranno diventare dei giornalisti tipo Ilaria Alpi che si è fatta ammazzare per un’inchiesta. Cosa vogliamo comunicare? Perché al di là di un etichetta che può essere di giornalista, esperto di marketing, pubblicitario ecc… c’è qualcosa che ci preme a livello dei contenuti. O ci venderemo al primo che passa cercando in un modo o nell’altro di fare soldi? Passati i trent’anni uno che pensa questo può essere giustificato, ma a venti no. Io so che non potrò diventare come Ilaria Alpi perchè non sono abbastanza brava, però per esempio mi piacerebbe parlare di come è morta questa ragazza, se qualcuno riuscirà mai a scoprirlo con precisione.

In qualche modo noi che stiamo seguendo il corso di Tecniche del linguaggio radiofonico, anche se con un professore un po’ insolito che ci parla di tutto meno che della radio, siamo avvantaggiati perché per lo meno ci stiamo ponendo questo problema e nella sua stravaganza Massimo forse un intento logico ce l’ha davvero! E non a caso siamo sempre gli stessi, quelli che hanno stretto un rapporto più profondo. Forse voglio diventare scrittrice, perché non ho la lucidità e la freddezza del giornalista. Se dire il cuore sembra troppo sdolcinato diciamo che mi sento le cose nello stomaco e non sto meglio quando le so. Mi sento impotente. Però per ora mi consola il fatto che c’è qualcuno a cui posso raccontarle, che non mi prende per scema se mi vengono le lacrime agli occhi e che mi ascolta.

Giada

Annunci

4 Risposte to “Quando so le cose sto meglio?!”

  1. MEL!!! said

    Massimo!?!?!?!?ahahahah!!!grande lucche!!!

    Beh..in effetti hai ragione..però sai cosa..anche noi pensiamo a queste cose solo quando ci mettiamo a pensare..so che è un discorso scemo e ridondante, ma è la verità..se la nostra vita scorre tranquilla, prendi ieri sera, un ce ne frega una sega se la sangria è fatta strizzando le palle a un toro, o se le karaokiste a casa maltrattano i loro gatti facendoli lottare con i pittbull..ci sono delle cose che secondo me non puoi cambiare..altre si, ma più piccolette..se mi concentro su quelle, e cerco di far star bene me e le persone che mi sono piu vicine, magari poi riesco anke a pensare un po piu in grande..chi lo sa cosa farai da grande..io ti ci vedrei bene a far la maratoneta, con tutti i Km che mi fai fare..

    AHAHAH!!!

    Giornalisti Merda..Lucche uno di noi!!!!

    😉

  2. giadinskj said

    Hai ragione anche te, alcune cose non si possono cambiare e in una serata come ieri era tutto talmente bello che non c’era bisogno di pensare a nient’altro. Ed è giusto così. Però penso che essere consapevoli di qualcosina in più ci aiuti ad essere persone diverse, magari migliori con gli altri e con noi stessi e questo anche se in piccolo cambia un po’ il mondo, no? Con le persone sensibili, in generale, si stringono i rapporti più belli, perchè hanno più da comunicare e da trasmetterti, perchè vivono le cose più intensamente e perchè le puoi consolare più spesso! Uno fa bene a vivere la sua vita al meglio e a dare importanza a quelle che sembrano piccole cose ma non lo sono, come i ragali che ci hai fatto ieri sera! Poi c’è anche un mondo fuori con cui ogni tanto, non troppo spesso, dobbiamo confrontarci o scontrarci e in fondo anche questo ci fa bene! Ma poi secondo te una come la Rebecca potrà maltrattare i gatti?!?!?!?!?!
    Giada
    ps: un atleta come te, si lamenta per qualche metro di strada a piedi?! Sai che palle fare la strada in macchina da solo mentre ti perdi per Lastra a Signa!

  3. MEL!!! said

    ..porco cane..il particolare della strada da solo non l’avevo considerato..!!ma poi, io te e gino paoli..che romanticheria, che sciccheria..ti do proprio tutto il meglio via..anche se il cd l hai scelto te..EHEH!!

    ..cmq son d’accordo su tutto quello che hai scritto..era solo per romperti un pò le palle, e le uova nel paniere..!!e dare un mio punto di vista sul tuo new blogggggo!!(EGOCENTRICO, COME SEMPRE!)..

    MI FAREI MALTRATTARE IO DALLA REBECCA!!!!!

    ..ma lo sai che ieri sera la strada di ritorno da casa tua l ho fatta tutta di corsetta!?un lo so..vieri un c avra mica messo la coca nell shottino eh..!io la fatica un la sentivo!!mah!!

    ..dai i regali erano cosine stupidine..non mi fate arrossire!!

    Vado a fare la pipi!!che fine!!un bacio!!
    MEL

  4. UMI said

    Ben svegliata 🙂 e benvenuta nel club degli incazzati 🙂

    Si può fare molto non pensando di non fare un c…o! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: